“Sei cose impossibili” TAG

Evviva! un nuovo TAG! Ringrazio Fabio per la nomina 🙂 (però deve imparare a taggare :D)

E andiamo a scribacchiare….

Il TAG è stato creato da Cuoreruotante, di seguito vi riporto l’incipit del post e le relative regole:

Dopo avere letto questo bellissimo articolo di Nina, ho pensato di creare un Tag con l’augurio che, come diceva la Regina ad Alice, allenandoci giornalmente a pensare a sei cose impossibili, possiamo avere quello stimolo in più che ci aiuti a credere che le giornate, a volte, possano anche stupirci ed essere migliori delle nostre aspettative, andando al di là di ogni nostro scetticismo.

Regole del Tag:

  • Inserire il logo di Alice’s in Wonderland
  • Descrivere sei cose impossibili
  • Nominare tutti i follower che volete

sei-cose-impossibili-font-b-alice-b-font-nel-paese-delle-meraviglie-font-b-alice-b

Le mie SEI cose impossibili!

NUMERO 1: parcheggiare a S in una sola manovra! non ci riesco nemmeno con 25.752.325! Quindi… (però in sogno parcheggio gli autoarticolati in retromarcia in una sola manovra! quindi non dispero! 😀 )

NUMERO 2: vincere una montagna di soldi al super Enalotto e usarli per viaggiare viaggiare viaggiare viaggiare viaggiare viaggiare. (va beh, ci starebbe anche un paio di scarpe Louboutin). (magari dovrei giocare al superEnalotto…)

NUMERO 3: Riuscire a non farmi tiranneggiare dai miei gatti. Dormo sul bordo del letto per non disturbarli…. (Prima o poi cadrò giù mentre loro continueranno a ronfare beatamente) 😀

NUMERO 4: Leggere tutti i libri del mondo! Quelli belli, profondi, divertenti, che arricchiscono e alleggeriscono il cuore. 🙂

NUMERO 5: Spostare le cose con il pensiero (psicocinesi)…anche se potrei diventare pericolosa. Volerebbero oggetti in testa a molte persone … e non a caso. Ma che soddisfazione!!!

NUMERO 6: Riuscire a non sentire ogni cosa fino in fondo all’anima. Essere un po’ più arida a volte aiuterebbe a respirare meglio … O no?…

E anch’io come Cuoreruotante aggiungo la sette (che copio da lei) perché tante di noi per motivi diversi, storie e percorsi diversi hanno un Ciciarampa da uccidere …

Sette, “posso uccidere il Ciciarampa!”, proprio come Alice.

Si, e il Ciciarampa sono io, il modo in cui mi vedo, le mie insicurezze, i dubbi, le paure.

Il mio non accettarmi, non sentirmi mai abbastanza.

Le volte in cui ho pianto per un giudizio negativo e per le cattiverie altrui, le volte in cui qualcuno mi ha fatta sentire poco importante, inferiore, inutile.

E’ il terrore di fallire, l’abisso della depressione, le volte in cui ho rinunciato prima di iniziare. E’ il chiudermi in me stessa, e il silenzio, e i muri che mi son costruita intorno, quelli che nessuno è riuscito ad abbattere.

Il Ciciarampa è la parte di me che mi fa stare male, quella che non voglio più

NOMINE:

Tutti voi che leggete e desiderate farlo 🙂

15 pensieri riguardo ““Sei cose impossibili” TAG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...